un sermone da Aiuto Biblico

Un sermone
dal Pastore Marco deFelice

Preghiamo che questo sermone ti sarà di aiuto a conoscere di più Dio per mezzo di Gesù Cristo, aumentando la tua fede.

Per stampare questo sermone, suggeriamo che torni in dietro e scegli la versione PDF, che è già impaginata da stampare.

Si usa Ctrl +   e  Ctrl -  per cambiare la grandezza dei caratteri

email questo link

Vivere per lo scopo della vita

Sermoni di Marco deFelice, www.aiutobiblico.org per domenica, 16 gennaio, 2011 ---- cmd dv -----
Parole chiave: scopo della vita, evangelizzare, proclamare Cristo, grande mandato, missioni, missione

L'importanza di vivere per lo scopo giusto

Che cosa direste, se una famiglia che conoscete, avendo bisogno di spazio nel giardino per tenere le bici e qualche piccolo attrezzo, comprasse un nuovo Mercedes Vito, furgone 9 posti, Turbo Diesel, con tanti accessori, poi togliesse i sedili, e lo mettesse fisso nel giardino come ripostiglio? Quella macchina è stata progettata per essere un ottimo mezzo per trasportare fino a nove persone. Usarla come ripostiglio sarebbe un grande spreco.

O pensate a quanto sarebbe assurdo comprare mobili d'arte di legno massiccio a grande costo per poi usarli come legna da bruciare nella stufa.

Ogni cosa è stato fatta per uno scopo. È uno spreco se qualcosa non viene usata per il suo scopo. È un'assurdità non usare le cose per lo scopo per cui sono state fatte.

Se questo è vero per le cose, tanto di più è vero con noi. Anche noi siamo stati creati da Dio per uno scopo ben preciso. Se non viviamo quello scopo, la nostra vita non avrà senso, sarà una vita sprecata, e il nostro cuore non sarà mai veramente soddisfatto. Invece, se viviamo per lo scopo per cui siamo stati creati, il nostro cuore sarà soddisfatto, e la nostra vita avrà valore. La tua vita avrà senso solamente se conosci lo scopo per cui sei stato creato, e vivi per quello scopo.

Infatti, basta guardare attentamente nel mondo intorno a noi. Vedremo che le persone non hanno il cuore soddisfatto. Corrono sempre, cercando cose con cui riempire la vita, però, queste cose non riescono mai a riempire il cuore. Per quanto si riempia la vita con tantissime attività, rapporti e cose, il cuore rimane vuoto. Si continua la ricerca. Si beve l'acqua del mondo, ma essa non soddisfa mai.

Questo ci fa ricordare le parole di Gesù Cristo alla donna samaritana, quando egli le disse:

“13 Gesù rispose e le disse: "Chiunque beve di quest’acqua, avrà ancora sete, 14 ma chi beve dell’acqua che io gli darò non avrà mai più sete in eterno; ma l’acqua che io gli darò diventerà in lui una fonte d’acqua che zampilla in vita eterna".” (Giovanni 4:13-14 LND)

Noi possiamo riempire la vita con tante cose, ma se non arriviamo a riempire la vita con quello per cui Dio ci ha creati, il nostro cuore avrà sempre sete. Solo l'acqua che Gesù dà può soddisfare il nostro cuore.

Come piccolo paragone, immaginate una mamma, che non faccia la mamma,che lasci la cura dei figli ad altri. È stata creata da Dio come mamma, quello è il suo ruolo. Non farlo è una vita sprecata.

Se è vero in un certo senso per i ruoli, tanto più è vero per quanto riguarda lo scopo eterno della vita. Quando non si vive per lo scopo per cui Dio ci ha creati in Cristo, la vita è sprecata.

Qual è il nostro scopo di vita

Allora, noi che siamo salvati, dobbiamo capire qual è lo scopo della nostra vita. Perché Dio ci ha creati in Cristo? Per poter vivere una vita che vale, anziché sprecare questo breve tempo che abbiamo sulla terra, prima di arrivare nella presenza di Dio per tutta l'eternità, dobbiamo capire la risposta.

Per capire lo scopo della vita, ricordiamo per prima cosa che quando Dio salva una persona, la fa diventare una nuova creatura. Vediamo questa preziosa verità in tanti brani, per esempio in 2Corinzi 5:17.

“Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, tutte le cose sono diventate nuove.” (2Corinzi 5:17 LND)

Chi è in Cristo è una nuova creatura, e non appartiene più a se stesso, è stato comprato a caro prezzo. Se siamo veramente salvati apparteniamo a Gesù Cristo! Leggo 1Corinzi 6:19,20.

“19 Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale voi avete da Dio, e che voi non appartenete a voi stessi? 20 Infatti siete stati comprati a caro prezzo, glorificate dunque Dio nel vostro corpo e nel vostro spirito, che appartengono a Dio.” (1Corinzi 6:19-20 LND)

Siamo stati comprati a caro prezzo, e lo scopo della nostra vita è di glorificare Dio nel nostro corpo e nel nostro spirito, che appartengono a Dio! Lo scopo della vita è di glorificare Dio!

Un altro brano che ci aiuta a capire lo scopo della vita che abbiamo ora in Cristo è Tito 2:14, che parla di Gesù Cristo.

“il quale ha dato se stesso per noi, per riscattarci da ogni iniquità e purificare per sé un popolo speciale, zelante nelle buone opere.” (Tito 2:14 LND)

Gesù Cristo ha dato se stesso per noi. Infatti, questo è il caro prezzo con il quale siamo stati comprati. Gesù ha dato se stesso per noi per riscattarci da ogni iniquità, ovvero per toglierci totalmente dal mondo del peccato, affinché camminiamo in modo santo, e per purificarci per se stesso, come popolo speciale, popolo che è zelante nelle buone opere.

Allora, in 1Corinzi 6, abbiamo letto che Dio ci ha salvati affinché glorifichiamo Dio, mentre qui, leggiamo che Gesù ci ha comprati affinché siamo zelanti nelle buone opere. Sono la stessa cosa, lo comprendiamo anche da quello che Gesù dichiara in Matteo 5:16.

“Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché vedano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è nei cieli".” (Matteo 5:16 LND)

Gesù ci ha riscattati dalla condanna eterna affinché siamo zelanti nelle buone opere, perché tale vita porterà gloria a Dio. Lo scopo della nostra vita è di portare gloria a Dio, compiendo buone opere.

Anche 1Pietro 2:9,10 afferma che questo è lo scopo della nostra vita. Pensate attentamente a quello che dichiara. Ve lo leggo.

“9 Ma voi siete una stirpe eletta, un regale sacerdozio, una gente santa, un popolo acquistato per Dio, affinché proclamiate le meraviglie di colui che vi ha chiamato dalle tenebre alla sua mirabile luce; 10 voi, che un tempo non eravate un popolo, ma ora siete il popolo di Dio; voi, che non avevate ottenuto misericordia, ma ora avete ottenuto misericordia.” (1Pietro 2:9-10 LND)

Siamo un popolo acquistato per Dio. Abbiamo già detto che siamo stati acquistati, ovvero comprati, a caro prezzo. Lo scopo di questo acquisto, lo scopo per cui Dio ci ha salvati dalle tenebre, e per cui ci ha fatto diventare il suo popolo, è affinché proclamiamo le meraviglie di colui che ci ha chiamati dalle tenebre alla sua mirabile luce! Lo scopo della vita è di proclamare Dio agli altri!

Pensiamo a questa realtà!

Eravamo morti nei nostri peccati, eravamo sotto la condanna eterna, eravamo un popolo senza Dio, senza le promesse, senza speranza! In quella condizione, Dio ha avuto misericordia di noi, e ci ha comprato con il caro prezzo di Gesù Cristo, affinché (e quanto è importante la parola affinché) affinché proclamiamo le meraviglia di Dio!

Carissimi, lo scopo della vita per ogni vero credente è di proclamare le meraviglie di Dio! Questo è lo scopo della TUA vita, se tu sei salvato!

Fra le meraviglie di Dio da proclamare, non c'è meraviglia più grande e più incredibile che la salvezza in Gesù Cristo! Tra tutte le opere di Dio, l'opera più grande è la salvezza! Dio ci ha salvati affinché proclamiamo questo messaggio al mondo!

La Bibbia insegna che finché siamo su questa terra dobbiamo lavorare per guadagnare per i nostri bisogni, e anche per poter aiutare gli altri. Per poter vivere proclamando le meraviglie di Dio non dobbiamo lasciare i nostri ruoli terreni. Però, dobbiamo vivere avendo chiaro n mente qual è lo scopo della vita, e vivere per quello scopo ogni giorno.

Vivere in mezzo agli impegni della vita

Chiaramente, sarebbe giusto chiedersi: ma, come possiamo vivere sempre per la gloria di Dio, quando abbiamo tanti impegni nella vita

Immaginate un chirurgo molto specializzato che lavora in un paese del terzo mondo dove c'è grande bisogno. Anche se si dedica a quel lavoro, non vuol dire che non fa nient'altro. Deve anche mangiare, deve dormire, passerà del tempo con la sua famiglia. Però, parlando umanamente, egli vede come scopo della vita quello di curare le persone con le sue capacità in campo medico. Quello è il suo pensiero principale ogni giorno. Prende tutte le sue decisioni intorno a quello scopo.

Similmente, quando viviamo per la gloria di Dio, quando siamo zelanti nelle buone opere, certamente dobbiamo continuare a lavorare e compiere i nostri impegni. Però, quando la passione del nostro cuore è di glorificare Dio, faremo tutto alla sua gloria. Avremo sempre in mente la gloria di Dio. Diventerà la base di ogni nostra decisione.

Questo è il piano di Dio per noi, come, leggiamo in 1Corinzi 10:31

“Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun’altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio.” (1Corinzi 10:31 LND)

Quando Cristo Gesù è il nostro tesoro, quando abbiamo la gloria di Dio come nostro desiderio più grande, allora, faremo tutto il necessario nella vita, ma lo faremo mirando coscientemente a glorificare Dio, e a proclamarLo agli altri.

Forse un paragone potrebbe aiutarci a comprendere meglio questo. Immaginate una guerra, in cui la tua patria venga attaccata da un terribile nemico. Questo nemico è senza misericordia, fa tanto male ovunque vada, fa cose veramente terribili ovunque riesca ad avere una vittoria. Si sente notizia della devastazione e della terribile sofferenza che altre parti della nazione hanno subito. Gli uomini di questa zona si armano e vanno verso il nemico, con la speranza di proteggere le loro mogli e i loro figli. Certamente, mentre sono in guerra, devono mangiare, devono dormire, devono vivere giorno per giorno, ma non dimenticheranno mai qual è il loro scopo, qual è il loro traguardo. Infatti, ogni decisione che prendono, la prendono pensando alla guerra, e a come possono avere la vittoria.

Questo è un paragone della vita cristiana. Siamo in viaggio per il cielo, e mentre siamo qui sulla terra, dobbiamo pensare alla vita quotidiana. Però, Dio ci ha salvati affinché in questo viaggio il nostro cuore sia fissato sul portare gloria a Dio. Gesù ci ha acquistati affinché siamo zelanti nelle buone opere. Siamo qua per proclamare le meraviglie di Dio al mondo. Quindi, queste cose dovrebbero riempire la nostra mente e il nostro cuore. Infatti, in Colossesi 3:1,2 leggiamo:

“1 Se dunque siete risuscitati con Cristo, cercate le cose di lassù, dove Cristo è seduto alla destra di Dio. 2 Abbiate in mente le cose di lassù, non quelle che sono sulla terra,” (Colossesi 3:1-2 LND)

Quindi, e prego che questo sia estremamente chiaro, lo scopo della vita di ogni vero credente è di vivere per portare gloria a Dio, facendo conoscere Dio agli altri. Ci sono vari ruoli e modi in cui si fa questo, ma è lo scopo della vita di ogni vero credente.

Non vivere per questo scopo vuol dire sprecare la vita. È come se uno studiasse anni per diventare un chirurgo specializzato, e poi si mettesse a fare il cameriere. Solo che, nella vita cristiana, non è il credente che si dedica anni per diventare quello che è, ma è Dio che trasforma quella persona, riscattandola con il caro prezzo del sacrificio di Gesù Cristo.

Non vivere per la gloria di Dio quindi è una vita sprecata, e per un credente, sarà una vita che non soddisferà mai, anche riempiendola con il meglio che il mondo offre.

Perciò, è importante capire che uno dei motivi per cui tanti credenti non stanno veramente bene è perché non vivono per quello per cui sono stati creati in Cristo. O, potrei dire: uno dei motivi per cui spesso noi non stiamo bene e i nostri cuori non sono soddisfatti è perché non viviamo per lo scopo per cui siamo stati creati in Cristo Gesù, quello di vivere per portare gloria a Dio e per farLo conoscere agli altri.

Come possiamo glorificare Dio in pratica

Capire che lo scopo della vita è vivere per far conoscere Dio agli altri ci porta a chiedere come possiamo vivere così, quando in realtà la grande maggioranza del nostro tempo è occupato da tutte le faccende quotidiane. Come possiamo veramente vivere per la gloria di Dio, con tutto il nostro cuore, in mezzo ad una vita piena di impegni?

Abbiamo già visto in vari versetti che lo scopo della vita è di proclamare le meraviglie di Dio, e di essere zelanti nelle buone opere. Il modo principale per fare questo è far conoscere Dio a coloro che non Lo conoscono. Far conoscere Dio agli altri è lo scopo della vita.

Voglio leggere un versetto (che è il tema di questa conferenza), che esprime quello che dovrebbe essere la nostra vita. Dio è glorioso, maestoso, ed è degno di lode, non solo da parte di qualche popolo nel mondo, ma Dio è degno della lode di ogni persona in tutto il mondo, di ogni lingua, di ogni razza e cultura. Quando desideriamo la gloria di Dio, desidereremo che Dio sia glorificato da tutti! Tenendo in mente questo, vi leggo Salmo 105:1.

“Celebrate l’Eterno, invocate il suo nome; fate conoscere le sue opere fra i popoli,” (Salmo 105:1)

Questa è la vita per cui Dio ci ha creati in Cristo Gesù.

Ci ha creati in Cristo per celebrare l'Eterno. Questo significa adorare e proclamare la gloria di Dio.

Poi dobbiamo invocare il suo nome, questo descrive un cuore focalizzato su Dio. Dio dev'essere la nostra gioia, Dio deve riempire il nostro cuore, Dio dev'essere il nostro desiderio e Colui in cui speriamo.

Però, questo versetto non conclude dicendo solo di celebrare e invocare l'Eterno. Questo versetto continua, e dichiara una verità fondamentale nella vita cristiana, che rispecchia lo scopo per cui Dio ci ha lasciato sulla terra dopo la salvezza. Il versetto dichiara: fate conoscere le sue opere fra i popoli!

Una parte fondamentale della vita cristiana è di fare conoscere le opere di Dio fra i popoli della terra, soprattutto le grandi opere del giudizio e della salvezza. Veramente celebrare l'Eterno vuol dire avere un profondo desiderio di far conoscere Dio e le sue opere fra i popoli della terra.

Se pensiamo a questo, è naturale che vogliamo far conoscere ciò che è prezioso e importante per noi. Un tifoso è fiero della sua squadra; se la squadra vince, egli vuole che altri sappiano di quella vittoria. Infatti, è facile constatare che il giorno dopo una grande partita di calcio, i tifosi della squadra che ha vinto hanno tanto desiderio di raccontare per filo e per segno come la loro squadra ha fatto bene per poter vincere. Dio ci ha creati in modo tale che vogliamo far conoscere agli altri le cose più grandi e più importanti della nostra vita.

Perciò, quanto dovrebbe essere naturale per un credente voler far conoscere le grandi opere di Dio ad altri. Infatti, visto che Dio è il Signore di tutto l'universo, visto che Gesù Cristo è il Re dei re, non ci basta che solo le persone intorno a noi sentano di Lui. Tutti gli uomini, in tutti i luoghi devono sentire del nostro Signore e Salvatore!

Ripetutamente nella Bibbia, Dio ci comanda di farLo conoscere al mondo. Carissimi, è la volontà di Dio che noi, il popolo di Dio, spargiamo la conoscenza di Dio in tutto il mondo.

Leggiamo un Salmo che ci ricorda quale deve essere il cuore di ogni vero credente. Trovate Salmo 67 con me. Notate che questo Salmo inizia con una richiesta delle benedizioni di Dio, ma poi notate il motivo per cui il salmista chiede questo a Dio. Leggo Salmo 67.

“1 DIO abbia pietà di noi e ci benedica. DIO faccia risplendere il suo volto su di noi, (Sela) 2 affinché si conosca sulla terra la tua via e la tua salvezza, fra tutte le nazioni. 3 I popoli ti celebreranno, o DIO, tutti quanti i popoli ti celebreranno. 4 Le nazioni si rallegreranno e giubileranno, perché tu giudicherai i popoli rettamente e condurrai le nazioni sulla terra. (Sela) 5 Ti lodino i popoli, o DIO, ti lodino i popoli tutti. 6 La terra produrrà il suo frutto; DIO, il nostro DIO, ci benedirà. 7 DIO ci benedirà, e tutte le estremità della terra lo temeranno.” (Salmo 67:1-7 LND)

Il salmista chiede le benedizioni di Dio su di loro, ma lo scopo di questo non è principalmente che possano stare meglio, piuttosto, egli chiede le benedizioni di Dio affinché la via e la salvezza di Dio siano conosciute fra tutte le nazioni. Il profondo desiderio del salmista è che i tanti popoli della terra possano celebrare Dio. Il salmista desidera che tutti quanti i popoli celebrino Dio! Vuole che Gesù Cristo sia conosciuto in tutto il mondo, fra tutti i popoli.

Infatti, voglio leggere questo brano ancora, e vi chiedo di notare quanto chiede a Dio di benedire loro, e quanto parla del fatto che Dio sia conosciuto o glorificato e lodato in tutto il mondo. In questo, vediamo il suo cuore, e qual è il suo desiderio più profondo.

“1 DIO abbia pietà di noi e ci benedica. DIO faccia risplendere il suo volto su di noi, (Sela) 2 affinché si conosca sulla terra la tua via e la tua salvezza, fra tutte le nazioni. 3 I popoli ti celebreranno, o DIO, tutti quanti i popoli ti celebreranno. 4 Le nazioni si rallegreranno e giubileranno, perché tu giudicherai i popoli rettamente e condurrai le nazioni sulla terra. (Sela) 5 Ti lodino i popoli, o DIO, ti lodino i popoli tutti. 6 La terra produrrà il suo frutto; DIO, il nostro DIO, ci benedirà. 7 DIO ci benedirà, e tutte le estremità della terra lo temeranno.” (Salmo 67:1-7 LND)

Avete notato che egli passa molto più tempo pregando che Dio sia celebrato e conosciuto in tutto il mondo di quanto passi chiedendo le benedizioni di Dio per se stesso e i suoi? Vediamo il suo cuore in questo. Allora, dobbiamo chiederci: il nostro cuore è così? Nelle tue richieste a Dio, come tendenza chiedi più per bisogni tuoi, o più per la gloria di Dio? Quando lo scopo della nostra vita è di glorificare Dio, e proclamare le sue meraviglie agli altri, allora, questo sarà la nostra passione, e sarà anche il contenuto delle nostre preghiere. Solo se viviamo così, il nostro cuore sarà soddisfatto!

Cosa vuol dire in pratica

Come possiamo vivere in modo pratico per far conoscere Dio agli altri?

Preghiera

Per poter vivere così, più di ogni altra cosa dobbiamo avere un cuore che desidera la gloria di Dio. Dobbiamo desiderare che il nostro Dio sia conosciuto da altri, dobbiamo desiderare che il nome di Cristo sia sparso!

Senza un profondo desiderio, tutti i buoni metodi del mondo e tutte le esortazioni non ci porteranno a vivere per lo scopo per cui siamo stati creati!

Perciò, il primo passo è pregare spesso, pregare a fondo. Forse, all'inizio, dovremmo pregare molto per noi. Dobbiamo chiedere a Dio di cambiare il nostro cuore, dobbiamo supplicarLo di darci un cuore che vede l'eternità, che vede di più l'infinito valore di Cristo, un cuore che non è preso dalle cose di questo mondo che così presto passeranno, ma che piuttosto è preso da Cristo!

Inoltre, dobbiamo pregare specificamente di poter essere noi una luce nel nostro mondo. Ognuno di noi ha contatti con persone che hanno bisogno di sentire di Cristo. Ognuno di noi dovrebbe cercare attivamente contatti con nuove persone per poter parlare loro di Cristo. Preghiamo per questo, impegniamoci in questo.

Inoltre, è importante pregare per l'opera di Dio al di fuori del nostro piccolo mondo. La preghiera è fondamentale, bisogna combattere in essa.

Informazioni

Un'altra cosa che possiamo fare per vivere di più per lo scopo per cui siamo stati salvati è quella di essere informati sull'opera di Dio. Se non sai dei bisogni intorno a te, se non sai dell'opera di Dio in altri posti nel mondo, non potrai averla a cuore.

Noi ci informiamo di quello che è importante per noi. Se tu ami lo sport, ti tieni informato sullo sport, se sei appassionato di Facebook, ti impegni a controllare spesso Facebook. Se hai un hobby, ti tieni informato su quello.

Non solo ci informiamo di quello che per noi è importante, ma quando ci impegniamo ad informarci regolarmente di qualcosa, quella cosa diventa più importante per noi. Questo può essere una cosa buona o brutta, in base a ciò di cui ci informiamo. Per esempio, se uno comincia ad informarsi molto sulle macchine fotografiche, comincerà ad essere molto interessato di macchine fotografiche, anche se prima non lo era. Similmente, se un credente si impegna ad informarsi sull'opera di Dio, e prega per essa, comincerà ad avere un grande cuore per l'opera di Dio.

Quindi, voglio incoraggiarvi ad impegnarvi a essere più informati sull'opera di Dio. Inizia così: quando senti che qualcuno menziona qualche opportunità di parlare di Dio, andate da quella persona per chiedere più informazione, e poi, prega per quello che hai sentito.

Inoltre, cerchiamo, come chiesa, di essere più informati dell'opera di Dio altrove in Italia e nel mondo. Preghiamo per quest'opera. Certamente, non possiamo seguire tutto, però, possiamo essere molto più informati di quanto lo siamo attualmente. Facciamo così, e avremo più a cuore la gloria di Dio.

Vivere così ci aiuterà ad essere coinvolti nell'opera di Dio tramite la preghiera, che è un modo essenziale di essere coinvolti.

Vi do un suggerimento pratico: Come famiglia, pregate specificamente per i vari contatti menzionati. Inoltre, pregate per le varie regioni d'Italia. Per esempio, ci si potrebbe prendere un tempo, una o due volte alla settimana, per pregare specificamente per una o più regioni, e così man mano pregare per tutte. Se conoscete altre opere in Italia, si può pregare specificamente per quelle opere. Questo ci aiuterebbe ad avere più a cuore l'opera di Dio. Poi, facciamo la stessa cosa per altri posti nel mondo.

Possiamo proclamare Cristo noi

Chiaramente, oltre a pregare e ad essere informati, possiamo e dobbiamo NOI proclamare Cristo.

Ogni vero credente è chiamato ad essere una luce nel mondo. Principalmente, questo vuol dire far conoscere Dio agli altri. È giusto che abbiamo questo desiderio, questo traguardo, perché questo è lo scopo per cui Dio ci ha creati in Cristo.

Non è naturale parlare di Cristo, e spesso, le persone non vogliono sentire di Lui. Però, ogni persona sarà giudicata da Gesù Cristo, e che voglia sentirLo o no, ha bisogno di sapere del giudizio, e dell'unica salvezza, che è in Cristo Gesù.

Come chiesa, manchiamo tanto nel vivere per lo scopo per cui Dio ci ha creati. Stiamo sprecando molto della nostra vita. Impegniamoci, preghiamo che Dio cambierà il nostro cuore, e parliamo molto, molto di più di Cristo.

Il problema principale è un problema di cuore. Però, vorrei aiutarvi anche in modo pratico. Facciamo qualche incontro per capire meglio come parlare con le persone. Inoltre, ricordate di avere sempre con voi degli opuscoli, perché non è sempre possibile parlare a fondo con una persona. La cosa importante è desiderare ardentemente di parlare di Dio agli altri.

Ricordate che Dio ha stabilito che è necessario sentire il Vangelo per poter credere. Quindi, tocca a noi annunciare il Vangelo, è lo scopo della nostra vita. Romani 10 lo dichiara in modo chiaro.

“13 Infatti: "Chiunque avrà invocato il nome del Signore sarà salvato". 14 Come dunque invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui del quale non hanno udito parlare? E come udiranno, se non c’è chi predichi? 15 E come predicheranno, se non sono mandati? Come sta scritto: "Quanto sono belli i piedi di coloro che annunziano la pace, che annunziano buone novelle!".” (Romani 10:13-15 LND)

In fin dei conti, la Parola di Dio deve essere annunciata. Oh che possiamo essere un popolo pronto ad andare, andare a coloro che non hanno ancora sentito! Questo può essere intorno a noi, e per alcuni, potrebbe essere andare in qualche altro posto. La cosa importante è di andare! Andare fuori, nel mondo, portando luce nelle tenebre.

Possiamo Sostenere altri che Vanno

Oltre a pregare, e a proclamare Cristo noi, possiamo sostenere, nella preghiera, e anche economicamente, coloro che vanno a proclamare Cristo in posti che mancano una testimonianza. La Bibbia ci insegna a fare così, ed è un modo che le nostre vite possono essere investiti a promuovere il regno di Dio.

Conclusione

Allora, tornando al discorso fatto all'inizio di questo sermone: Qual è lo scopo della tua vita? Vivi per quello che perderai per sempre, oppure, vivi per quello per cui sei stato creato in Cristo? L'unica vita che vale è la vita vissuta per dare gloria a Dio, soprattutto proclamando le sue meraviglie! Viviamo così, in attesa di vedere il nostro Signore e Salvatore! Non sprechiamo la vita, viviamo per lo scopo per cui Dio ci ha creato.

email questo link