un sermone da Aiuto Biblico

Un sermone
dal Pastore Marco deFelice

Preghiamo che questo sermone ti sarà di aiuto a conoscere di più Dio per mezzo di Gesù Cristo, aumentando la tua fede.

Per stampare questo sermone, suggeriamo che torni in dietro e scegli la versione PDF, che è già impaginata da stampare.

Si usa Ctrl +   e  Ctrl -  per cambiare la grandezza dei caratteri

email questo link

Gesù Cristo per Noi

Studio di Marco deFelice, www.aiutobiblico.org per mercoledì, 5 giugno, 2013 --- cmd ap ----
parole chiavi: Gesù Cristo, vita cristiana, salvezza, benedizioni

Stasera, più che uno studio, un ricordo, un ricordo importantissimo. Vogliamo ricordare chi è Gesù Cristo per noi.

Galati 3:6-14

Iniziamo ricordando che siamo salvati per la fede in Gesù Cristo.

Salvezza per la fede, in Gesù Cristo.

Nessuno riesce a arrivare a Dio attraverso l'ubbidienza. Dio è troppo santo, qualsiasi peccato ci separa da Dio. Se noi cerchiamo di essere in rapporto con Dio camminando bene, e per mezzo dell'ubbidienza, allora, siamo messi male. Da chi cerca di arrivare a Dio per questa via, Dio richiede la perfezione. Chi non cammina perfettamente, è perso.

Leggo Galati 3:6-14

“6 così Abrahamo "credette a Dio, e ciò gli fu messo in conto di giustizia"; 7 sappiate pure che coloro che sono dalla fede sono figli di Abrahamo. 8 E la scrittura, prevedendo che Dio avrebbe giustificato le nazioni mediante la fede, diede prima ad Abrahamo una buona notizia: "tutte le nazioni saranno benedette in te," 9 perciò coloro che si fondano sulla fede sono benedetti col fedele Abrahamo. 10 Ora tutti coloro che si fondano sulle opere della legge sono sotto la maledizione, perché sta scritto: "maledetto chiunque non persevera in tutte le cose scritte nel libro della legge per praticarle". 11 Poiché è manifesto che nessuno è giustificato mediante la legge davanti a Dio, perché: "il giusto vivrà per la fede". 12 Ora la legge non proviene dalla fede, ma "l’uomo che farà queste cose vivrà per mezzo di esse". 13 Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo diventato maledizione per noi (poiché sta scritto: "maledetto chiunque è appeso al legno"), 14 affinché la benedizione di Abrahamo pervenisse ai gentili in Cristo Gesù, perché noi ricevessimo la promessa dello spirito mediante la fede.” (Galati 3:6-14 LND)

Quanto è importante vedere Gesù Cristo come la nostra giustizia ogni giorno.

Questo non deve essere solo un fatto storico, ma la realtà della nostra salvezza, giorno per giorno.

1Giovanni 1,2

Gesù è il nostro Avvocato 1:1 – 2:2

“1 quel che era dal principio, quel che abbiamo udito, quel che abbiamo visto con i nostri occhi, quel che abbiamo contemplato e che le nostre mani hanno toccato della parola della vita 2 (e la vita è stata manifestata e noi l’abbiamo vista e ne rendiamo testimonianza, e vi annunziamo la vita eterna che era presso il Padre e che è stata manifestata a noi), 3 quello che abbiamo visto e udito, noi ve lo annunziamo, affinché anche voi abbiate comunione con noi, e la nostra comunione è col Padre e col suo Figlio, Gesù Cristo, 4 E vi scriviamo queste cose affinché la vostra gioia sia completa. 5 or questo è il messaggio che abbiamo udito da lui, e che vi annunziamo: Dio è luce e in lui non vi è tenebra alcuna. 6 se diciamo di avere comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, noi mentiamo e non mettiamo in pratica la verità; 7 ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato. 8 se diciamo di essere senza peccato inganniamo noi stessi e la verità non è in noi. 9 se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto, da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità. 10 se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo e la sua parola non è in noi. 2:1 figlioletti miei, vi scrivo queste cose affinché non pecchiate; e se pure qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo il giusto. 2 egli è l’espiazione per i nostri peccati; e non solo per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo.” (1Gv 1:1-2:2 LND)

È essenziale che non continuiamo a peccare. Se continuiamo a peccare, come prima, questa è l'evidenza che non siamo salvati.

1Giovanni 2:3-6

“3 E da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. 4 chi dice: "io l’ho conosciuto," e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui. 5 ma chi osserva la sua parola, l’amore di Dio in lui è perfetto. da questo conosciamo che siamo in lui. 6 chi dice di dimorare in lui, deve camminare anch’egli come camminò lui.” (1Gv 2:3-6 LND)

Chi continua nel peccato non conosce Cristo. Non è salvato.

Allo stesso tempo, nonostante siamo salvati, continuiamo a cadere. 1Giovanni 1:8 (scritto a credenti)

“se diciamo di essere senza peccato inganniamo noi stessi e la verità non è in noi.” (1Gv 1:8 LND)

Quindi, è essenziale che guardiamo a Gesù come il nostro Avvocato giorno per giorno, capendo che possiamo chiedere perdono e arrivare al Padre per mezzo di Gesù.

Non solo dobbiamo sapere questo fatto intellettualmente, ma tenerlo ben presente nella nostra mente.

La nostra Gioia
è Legata a Quanto Guardiamo a Cristo

Vogliamo leggere Filippesi 3:1-14. Notiamo che questo brano inizia con la dichiarazione: rallegratevi nel Signore. Ricordate che la parola “rallegratevi” vuol dire “gioite”. Gesù Cristo è la fonte della gioia nella vita cristiana.

Infatti, la gioia della vita cristiana arriva quando stiamo guardando a Gesù Cristo. La gioia più profonda, la gioia vera, la gioia che dura è quella gioia che viene quando noi stiamo guardando a Gesù Cristo.

Mentre leggiamo questo brano, notiamo quanto il cuore di Paolo avesse gioia per il fatto di essere in Cristo Gesù! Se tu vuoi gioia, anche tu devi trovare la gioia nel fatto di essere in Cristo Gesù!

“1 per il resto, fratelli miei, rallegratevi nel Signore; per me certo non è gravoso scrivervi le stesse cose, e per voi è una salvaguardia. 2 guardatevi dai cani, guardatevi dai cattivi operai, guardatevi da quelli che si fanno mutilare. 3 I veri circoncisi infatti siamo noi che serviamo Dio nello spirito e ci gloriamo in Cristo Gesù senza confidarci nella carne, 4 benché io avessi di che confidare anche nella carne; se qualcuno pensa di avere di che confidare, io ne ho molto di più: 5 sono stato circonciso l’ottavo giorno, sono della nazione d’Israele, della tribù di Beniamino, ebreo di ebrei quanto alla legge, fariseo, 6 quanto allo zelo, persecutore della chiesa; quanto alla giustizia che è nella legge, irreprensibile, 7 ma le cose che mi erano guadagno, le ho ritenute una perdita per Cristo. 8 anzi, ritengo anche tutte queste cose essere una perdita di fronte all’eccellenza della conoscenza di Cristo Gesù mio Signore, per il quale ho perso tutte queste cose e le ritengo come tanta spazzatura per guadagnare Cristo, 9 e per essere trovato in lui, avendo non già la mia giustizia che deriva dalla legge, ma quella che deriva dalla fede di Cristo: giustizia che proviene da Dio mediante la fede, 10 per conoscere lui, Cristo la potenza della sua risurrezione e la comunione delle sue sofferenze, essendo reso conforme alla sua morte, 11 se in qualche modo possa giungere alla risurrezione dai morti. 12 non che io abbia già ottenuto il premio, o sia già arrivato al compimento, ma proseguo per poter afferrare il premio, poiché anch’io sono stato afferrato da Gesù Cristo. 13 fratelli, non ritengo di avere già ottenuto il premio, ma faccio una cosa: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso le cose che stanno davanti, 14 proseguo il corso verso la méta verso il premio della suprema vocazione di Dio in Cristo Gesù.” (Fl 3:1-14)

Elenca alcuni dei motivi di gioia che Paolo esprime in questo brano.

I Veri Problemi

Cambiamo argomento, e parliamo dei problemi della vita.

Quando pensiamo ai nostri problemi, di solito non pensiamo ai problemi più gravi. Cioè, se io ho un problema terribile, e poi un problema molto più leggero, e Dio risolve il mio problema terribile, ma come parte del suo buon piano lascia il mio problema leggero, io non penso al mio problema terribile, ma vedo solo il problema piccolo, nonostante che Dio mi abbia risolto un problema immenso e terribile, così io non avrà gioia.

Perciò, è importantissimo che noi riconosciamo i veri problemi che abbiamo.

Quando pensiamo ai nostri problemi, di solito pensiamo ai problemi che abbiamo con altre persone. Infatti, i problemi nei nostri rapporti sono quelli che di solito ci pesano di più. Chiaramente ci sono anche problemi economici, e quando ci sono, possono occupare molti nostri pensieri. Ci possono essere problemi di salute, che possono preoccuparci molto. Possiamo avere problemi di tanti altri tipi.

Certamente, tutti questi sono problemi veri. Dobbiamo, e grazie Dio possiamo, portare ogni peso a Dio. Però, tutti questi non sono i nostri problemi peggiori. I nostri problemi più pesanti non sono i problemi che abbiamo con gli altri, né problemi di salute, né problemi economici, o altri tipi di problemi.

Il nostro problema più grande è il nostro problema con Dio, ogni volta che noi pecchiamo. È importante che noi comprendiamo quanto il peccato è un'abominazione per Dio. Dio odia il peccato, perciò ogni nostro peccato è una grave offesa a Dio! Quando pecchiamo, il nostro peccato crea un'immensa barriera fra noi e Dio. È una barriera che noi non riusciamo a superare per conto nostro.

Dobbiamo capire questo, perché solamente così possiamo riconoscere l'immensità delle benedizioni che abbiamo in Gesù Cristo. Quando noi pecchiamo, possiamo essere perdonati perché abbiamo Gesù Cristo alla destra del Padre che intercede per noi. Abbiamo Gesù Cristo come il nostro Avvocato alla presenza di Dio. Abbiamo Gesù Cristo che si presenta come Mediatore, per aprirci la via a Dio.

Come abbiamo letto in 1Giovanni 2, abbiamo Gesù Cristo come Avvocato, e perciò, possiamo essere perdonati.

Quando noi riconosciamo quanto grave è ogni nostro peccato, allora, cominceremo a vedere Gesù Cristo come prezioso. Cominceremo ad avere grande gioia riconoscendo chi è Gesù Cristo per noi. Vedremo il suo ruolo non solo come un ruolo storico, qualcosa che ha fatto per darci la salvezza che abbiamo come una polizza di assicurazione, ma piuttosto vedremo il suo ruolo per quello che è. Vedremo Gesù come colui che ci permette di mantenere contatto con Dio giorno per giorno. Vedremo Gesù come colui che ci ottiene il perdono giorno dopo giorno!. Vedremo Gesù come la nostra giustizia, vedremo Gesù come la nostra vita!

Infatti, se noi non vediamo il problema del nostro peccato, non avremo la gioia della salvezza nel fatto di essere liberati da questo peso, non solo una volta, ma ogni volta che pecchiamo. Quindi è essenziale riconoscere quanto il problema è un problema, per poter riconoscere quanto il perdono sia una benedizione.

Devi Vedere più di Cristo

In parole semplici dico che se tu vuoi più gioia nella vita cristiana, devi vedere molto più di Gesù Cristo. Devi vedere Gesù Cristo ogni giorno. Ti serve ricordare attivamente i vari ruoli che Gesù svolge per te. Così, vedrai Gesù per quel che è, il tuo potente avvocato, il tuo misericordioso sommo sacerdote. Lo vedrai come il tuo amico che intercedere per te, e lo vedrai come il Signore dei signori che ha ogni autorità in cielo e sulla terra, e quindi ti cura e ti protegge!

Quando riconosci chi è veramente Gesù, lo riconosci non solo intellettualmente ma in senso vero, ti darà grande gioia! È impossibile non avere gioia quando vedi Gesù Cristo come chi è per te.

Dio ci ama in Gesù Cristo

Pensando ai benefici che noi abbiamo in Gesù Cristo, e ce ne sono tantissimi, ricordiamo che Dio ci ama in Gesù Cristo.

Romani 8:31-39

“31 che diremo dunque circa queste cose? Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? 32 Certamente colui che non ha risparmiato il suo proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà anche tutte le cose con lui? 33 Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. 34 Chi è colui che li condannerà? Cristo è colui che è morto, e inoltre è anche risuscitato; egli è alla destra di Dio, ed anche intercede per noi, 35 Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Sarà l’afflizione, o la distretta, o la persecuzione, o la fame, o la nudità, o il pericolo, o la spada? 36 Come sta scritto: "per amor tuo siamo tutto il giorno messi a morte; siamo stati reputati come pecore da macello". 37 Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori in virtù di colui che ci ha amati. 38 Infatti io sono persuaso che né morte né vita né angeli né principati né potenze né cose presenti né cose future, 39 né altezze né profondità, né alcun’altra creatura potrà separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.” (Romani 8:31-39 LND)

Fra tutti i doni che esistono nella vita, fra tutto quello che si può avere, di qualunque tipo, non c'è nulla che vale quanto l'amore di Dio! Pensare che il sovrano Signore di tutto l'universo ti ama, che tu sei prezioso per lui, vale più della vita stessa! È un dono immenso, meraviglioso, prezioso, che può veramente soddisfare il cuore fino in fondo, se meditiamo su questo dono!

Notiamo che nulla può separarci da questo amore di Dio per noi in Gesù Cristo.

Ogni benedizione spirituale in Cristo

Quando pensiamo alle benedizioni che noi abbiamo in Cristo, in realtà, ogni benedizione spirituale che abbiamo è in Gesù Cristo. Infatti, noi abbiamo ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Gesù Cristo! Leggiamo questo in Efesini uno. Trovate con me Efesini 1. Leggendo dal versetto 3 all'11, notiamo i preziosi e meravigliosi benefici che abbiamo in Cristo.

“3 benedetto sia Dio, Padre del signor nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo, 4 allorché in lui ci ha eletti prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi e irreprensibili davanti a lui nell’amore, 5 avendoci predestinati ad essere adottati come suoi figli per mezzo di Gesù Cristo secondo il beneplacito della sua volontà, 6 a lode della gloria della sua grazia mediante la quale egli ci ha grandemente favoriti nell’amato suo Figlio, 7 in cui abbiamo la redenzione per mezzo del suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia, 8 che egli ha fatto abbondare verso di noi con ogni sapienza e intelligenza, 9 facendoci conoscere il mistero della sua volontà secondo il suo beneplacito che egli aveva determinato in se stesso, 10 per raccogliere nella dispensazione del compimento dei tempi sotto un sol capo, in Cristo, tutte le cose, tanto quelle che sono nei cieli come quelle che sono sulla terra. 11 In lui siamo anche stati scelti per un’eredità, essendo predestinati secondo il proponimento di colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della sua volontà,” (Efesini 1:3-11 LND)

consideriamo i benefici che abbiamo in Cristo che vengono elencati in questo brano.

“3 ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo,
4 allorché in lui ci ha eletti prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi e irreprensibili davanti a lui nell’amore,
5 avendoci predestinati ad essere adottati come suoi figli per mezzo di Gesù Cristo secondo il beneplacito della sua volontà,
6 a lode della gloria della sua grazia mediante la quale egli ci ha grandemente favoriti nell’amato suo Figlio,
7 in cui abbiamo la redenzione per mezzo del suo sangue,
il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia,
8 che egli ha fatto abbondare verso di noi con ogni sapienza e intelligenza, 9 facendoci conoscere il mistero della sua volontà secondo il suo beneplacito che egli aveva determinato in se stesso, 10 per raccogliere nella dispensazione del compimento dei tempi sotto un sol capo, in Cristo, tutte le cose, tanto quelle che sono nei cieli come quelle che sono sulla terra.
11 In LUI siamo anche stati scelti per un’eredità, essendo predestinati secondo il proponimento di colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della sua volontà,” (Efesini 1:3-11 LND)

Le Promesse

Nella vita cristiana, fra tutti i doni di Dio, uno dei più preziosi sono le promesse di Dio. Le promesse di Dio sono luce quando è buio, ci danno speranza quando tutto sembra nero. Sono le chiavi per aprire le porte dello scoraggiamento. Per quanto possono essere grandi i problemi, le promesse di Dio sono ancora più grandi. Quel credente che non conosce e non utilizza le promesse di Dio è un credente povero, mentre quel credente che conosce e si aggrappa alle promesse di Dio è ricco e avrà gioia e pace anche nelle prove.

Ricordate che le promesse di Dio sono sicure perché sono tutte fondate in Gesù Cristo. Trovate 2Corinzi 1:18-20. Questo brano ci ricorda su quale fondamento sono fondate le promesse di Dio.

“18 ora, come è vero che Dio è fedele, la nostra parola verso di voi non è stata sì e no. 19 perché il Figlio di Dio, Gesù Cristo, che è stato fra voi predicato da noi cioè da me, da Silvano e da Timoteo non è stato "sì" e "no," ma è stato "sì" in lui. 20 poiché tutte le promesse di Dio hanno in lui il "sì" e "l’amen," alla gloria di Dio per mezzo di noi.” (2Co 1:18-20 LND)

Prego che già da questa settimana possiamo pensare di più alle promesse di Dio, e che possiamo ricordare che vengono adempiute per noi in Gesù Cristo.

Gesù Cristo sovrano su tutto

Un altro meraviglioso beneficio che abbiamo in Gesù Cristo è che egli è sovrano su tutto, perciò può curarci perfettamente in ogni situazione ed in ogni difficoltà. Leggiamo del suo potere in tanti brani, per esempio in Matteo 28:18.

“poi Gesù si avvicinò e parlò loro dicendo: "ogni potestà mi è stata data in cielo e sulla terra.” (Matteo 28:18 LND)
“ogni cosa mi è stata data in mano dal Padre mio; e nessuno conosce chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare".” (Lu 10:22 LND)
“sappia dunque con certezza tutta la casa d’Israele che quel Gesù che voi avete crocifisso, Dio lo ha fatto Signore e Cristo,"” (At 2:36 LND)
“20 che egli ha messo in atto in Cristo risuscitandolo dai morti e facendolo sedere alla sua destra nei luoghi celesti. 21 al di sopra di ogni principato, potestà, potenza, signoria e di ogni nome che si nomina non solo in questa età, ma anche in quella futura, 22 ponendo ogni cosa sotto i suoi piedi, e lo ha dato per capo sopra ogni cosa alla chiesa,” (Ef 1:20-22 LND)

In realtà, ci sono ancora tanti altri brani che parlano del potere assoluto di Gesù Cristo su tutto e su tutti. Il punto importante per noi è riconoscere che non esiste situazione o problema o circostanza che sia fuori dal controllo di Gesù Cristo! Il nostro Salvatore e Signore è sovrano su tutto! Siamo al sicuro! Nessun male può toccarci se non secondo la volontà di Gesù Cristo. Satana non ha potere di fare nulla se non solo quello che gli è permesso di fare da Cristo. E noi sappiamo che Dio fa si che tutte le cose cooperano al bene di coloro che amano Dio.

Quindi, la prossima volta che ti senti schiacciato dai tuoi problemi, ricorda che tuoi problemi sono sotto il controllo di Gesù Cristo! Nulla può entrare nella tua vita se non è permesso da Gesù Cristo. Quindi, tu sei al sicuro, se tu sei in Cristo. Egli gestisce tutto per il tuo vero bene.

Infatti, uno dei motivi per cui spesso siamo scoraggiati è perché pensiamo ai problemi, e non all'amore di Dio e alla potenza di Cristo sui nostri problemi. Quindi il nostro problema è che abbiamo una visione distorta. Non vediamo le cose come sono veramente. Vediamo i problemi, sì, ma non vediamo la potenza di Cristo su tutti i nostri problemi.

Quando invece vediamo le cose secondo verità, ciò vuol dire che vediamo i problemi, ma molto di più vediamo la potenza di Gesù Cristo su tutto, e vediamo l'amore di Dio per noi in Gesù Cristo, questo trasforma il nostro modo di vedere la vita. Guardando così, secondo verità, avremo gioia anziché agitazione.

Conclusione

Questo non è uno studio per insegnarvi nuove cose. Questo è semplicemente un ricordo di verità che già sappiamo, ma che spesso dimentichiamo.

Quindi, vi invito a impegnarvi a ricordare Gesù Cristo, ogni giorno, sempre di più.

Grazie a Dio per Gesù Cristo.

email questo link